Urban Breaths e Periferica: attacchi d’arte nelle metro di Roma

Le stazioni metro di Roma continuano ad essere protagoniste di veri e propri attacchi d’arte contemporanea, grazie alla collaborazione di Atac con Rmp_Lab/Lanificio Factory. Nell’ambito dell’Urban Breaths Project – Take one, uno dei progetti vincitori del bando di Roma Creativa, è stato affidato agli Street Artist Gomez, Ironmould, Solo, Diamond e Pepsy il compito di “ridisegnare” porzioni di città, restituendo loro un “nuovo respiro”.

Opera terminata
Monti Tiburtini – Foto di Atac

Il progetto vedrà quattro stazioni della metropolitana coinvolte contemporaneamente, tutte all’interno del IV Municipio: Santa Maria del Soccorso, Rebibbia (dove il recente intervento del fumettista Zerocalcare contribuisce alla riqualificazione della stazione con un’opera di circa 40mq), Monti Tiburtini, Ponte Mammolo.

Sempre nell’ambito del bando di “Roma Creativa” Atac, in collaborazione con l’associazione Fusolab, ha realizzato due progetti presso le fermate della metro A Repubblica, dove dal 17 febbraio una delle scalinate di accesso alla stazione è stata trasformata in un pianoforte, e all’esterno della fermata della metro C Parco di Centocelle, dove  – ieri 19 febbraio – dalle 18.30 alle 20.00 andrà in scena un Video Mapping architetturale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Giorgia Fanari

Giornalista, blogger, ambientalista. Testa rossa, sempre. Amo i viaggi, la fotografia e la tecnologia.