#unlibroèunlibro perché una storia è una storia

Una storia è una storia, non importa il formato. Questo il senso della campagna “Un libro è un libro” contro la discriminazione degli ebook promossa dall’Associazione italiana editori (Aie).

Secondo quanto spiega l’Aie, “l’Europa considera il libro tradizionale e l’ebook in modo diverso: il cartaceo ha l’IVA al 4%, il digitale al 22%. Tutti coloro che amano i libri s’impegnano affinché siano trattati in modo uguale, indipendentemente dal loro formato”.

Banner300x250La campagna, partita pochi giorni fa sul sito unlibroeunlibro.org , sta ricevendo l’appoggio di editori, autori e lettori, insomma di tutti coloro che amano i libri. Può partecipare chiunque, per chiedere che anche gli ebook vengano tassati quanto i libri cartacei: basta scattarsi una foto, con il pollice girato verso il basso, e condividerla sui social network con #unlibroèunlibro

Questi gli obiettivi dell’iniziativa:

– dimostrare che una storia è una storia, indipendentemente dal supporto di lettura

– favorire la diffusione del libro in Italia anche attraverso l’aiuto delle nuove

– tecnologie, considerando che il nostro Paese è all’ultimo posto in Europa per indice di lettura

– sensibilizzare gli altri Paesi europei sfruttando la presidenza italiana di turno presso l’UE.

In Italia – spiega l’Aie – i device per la lettura digitale stanno conoscendo una forte diffusione. Nel 2013 gli e-reader acquistati sono stati 2,4 milioni (+34,2%), i tablet 6,3 milioni (+65,7%) e gli smartphone 26,2 milioni (+43%) e ad essere in crescita è anche il tempo che gli italiani passano in loro compagnia. In un Paese dove leggono almeno un libro l’anno poco più di 4 italiani su dieci (il 43% secondo Istat), intercettare lettori e non lettori attraverso i device che utilizzano maggiormente è la sfida da vincere per riuscire ad aumentare gli indici di lettura.

Questo è il nostro scatto per sostenere l’iniziativa. Il vostro?!

unlibroèunlibro

Giorgia Fanari

Giornalista, blogger, ambientalista. Testa rossa, sempre. Amo i viaggi, la fotografia e la tecnologia.