IDRIX, il nuovo dentifricio solido 100% made in Italy 

Sostenibile, pratico e made in Italy. Sono questi i concetti alla base di IDRIX, il nuovo dentifricio solido masticabile perfetto per chi va in campeggio o è in viaggio. Ideato da Sara Stevanato, 34 anni, IDRIX è un dentifricio sano, naturale (95% di ingredienti naturali), ma allo stesso tempo efficace: nessun ingrediente controverso è stato utilizzato, sono invece presenti tutti gli ingredienti utili a mantenere in salute i denti, come il fluoro (l’ingrediente più raccomandato dai dentisti) e l’idrossiapatite, che demineralizza naturalmente lo smalto dentale. 

IDRIX non è però un dentifricio comune, per utilizzarlo infatti è necessario masticare la pastiglia per qualche secondo,  bagnare lo spazzolino e strofinare i denti per 2/3 minuti prima di sciacquare. 

“Sono sempre stata appassionata di creme  e di INCI, ma non avevo mai dato troppa attenzione ai dentifrici – racconta Sara Stevanato – Dopo aver letto un articolo sugli ingredienti non sempre troppo “sani” dei dentifrici, ho cercato tra gli scaffali il dentifricio che potesse andare bene per me, e mi sono accorta che la scelta era ristretta. C’erano o dentifrici naturali, ma non contenenti ingredienti efficaci nel contrastare le carie per esempio, oppure dentifrici prodotti da multinazionali, prodotti chissà dove. Ho voluto quindi creare un nuovo brand, italiano, moderno, innovativo, frizzante ed ecoconcepito. Ed ho quindi voluto fare un dentifricio in pastiglia e non in tubo. Credo sia importante offrire delle alternative ai consumatori, e smuovere il mercato dei classici (il dentifricio in pastiglia non contiene acqua e utilizza meno energia nella produzione rispetto a uno in pasta o gel). Ho quindi contattato un laboratorio specializzato nella cura orale (dopo aver cercato per parecchio tempo) ed abbiamo studiato e sviluppato insieme il dentifricio ideale, dopo aver sperimentato e scartato decine di campioni mano a mano”.

Essendo un dentifricio solido, utilizzando Idrix si elimina quindi il problema del tubo in plastica, che difficilmente viene riciclato, essendo anche spesso composto da materiali accoppiati (e dove resta sempre del prodotto che non riusciamo ad utilizzare). Il prodotto è contenuto in un vasetto di alluminio (60% alluminio riciclato), che è un materiale riciclabile al 100%, leggero e duraturo. Una volta terminate le pastiglie nel vasetto, questo si può riempire con le pastiglie della ricarica, un doypack in carta con chiusura ermetica. Il cartoncino contenente il vasetto é in carta FSC, stampato con inchiostro ad acqua. 

Il prodotto è interamente prodotto e confezionato in Italia e tutti i fornitori (packaging, grafica, logistica) sono italiani.

Per altre informazioni o per acquistarlo: www.idrix.it 

 

Redazione Notiziegreen.it

Redazione - Notiziegreen.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.