Giornata Internazionale delle Foreste, Legambiente e EY piantano 100 alberi tra Roma e Milano

Contrastare il cambiamento climatico, ridurre l’inquinamento atmosferico e fornire importanti servizi ecosistemici ai cittadini di Roma e Milano. È con questi obiettivi che Legambiente e EY, in occasione della Giornata Internazionale delle Foreste del prossimo 21 marzo, hanno deciso di piantare 50 nuovi alberi nella città di Roma  e ne prevedono la messa a dimora di altri 50 il prossimo 24 marzo a Milano.

L’iniziativa ha visto una larga adesione di cittadini, volontari e dipendenti di EY e Legambiente e va ad aggiungersi alle azioni previste dal progetto #betterWorld che, partito nel 2019, ha visto l’associazione del cigno verde e EY impegnate in un percorso volto non solo a contribuire agli obiettivi di sostenibilità della società di consulenza, ma soprattutto a portare un contributo concreto all’ambiente e alla società. Dall’abolizione delle bottiglie di plastica negli uffici, alla partecipazione a due edizioni di Puliamo il Mondo, fino alla messa a dimora di nuovi alberi, la sinergia tra le due realtà ha permesso di portare un concreto contributo anche alle comunità di cittadini che vivono nelle aree dove sono state realizzate le iniziative, che si sono svolte in ogni parte d’Italia. 

“Piantare nuovi alberi nelle nostre città è un gesto tanto semplice quanto fondamentale per contrastare l’effetto serra globalmente ma anche ridurre le isole di calore che colpiscono i quartieri meno verdi – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – A Roma, con tutti i suoi parchi e tutto il verde che ricopre due terzi della sua superficie, è ancor più importante la cura, il rinnovo e l’aumento delle alberature, per accrescere l’adattamento del nostro territorio al clima che cambia: nuovi alberi significano servizi ecosistemici per l’intera cittadinanza, spazi ricreativi e un migliore controllo delle acque piovane. Gli alberi sono infrastrutture verdi generose, delle quali c’è indispensabile bisogno per la salute delle persone e dell’intero pianeta oltre ogni confine”.

“Contribuire alla riqualificazione territoriale di Roma, impegnandoci a piantare nuovi alberi in città, rappresenta per  EY un piccolo passo nel nostro impegno globale per contrastare i cambiamenti climatici e raggiungere il nostro ambizioso obiettivo di diventare una società net zero entro il 2025. Un’iniziativa che  coinvolge direttamente anche le nostre persone, attraverso il nostro programma di volontariato, gli EY Ripples, che vuole stimolare comportamenti sostenibili sia a livello aziendale che personale, per costruire un better working world per noi ma soprattutto per le generazioni del futuro” ha commentato Massimo Antonelli, CEO di EY Italia e COO di EY Europe West.

L’iniziativa di oggi si è svolta nella Riserva Naturale dell’Acqua Fredda dove è intervenuto anche il presidente di RomaNatura Maurizio Gubbiotti. L’iniziativa è inoltre stata resa possibile grazie al supporto dell’azienda agricola Crocetti che realizzerà la manutenzione nei prossimi mesi dei 50 alberi che sono stati piantati.

Il prossimo appuntamento è fissato il 24 marzo a Cormano (Milano) per la messa a dimora di ulteriori 50 alberature. 



Redazione Notiziegreen.it

Redazione - Notiziegreen.it